Macco fritto

    0
    30
    Macco fritto

    Lo avete mai assaggiato il macco fritto? È un piatto di riciclo, incredibilmente buono, che si prepara quando avanza il macco di fave… anche se spesso si fa in grandi quantità di proposito, per poterne friggere un po’. Devo ammettere che il macco di fave, o zuppa di fave secche, è uno dei miei piatti preferiti, può sembrare strano che una zuppa di legumi susciti tutto questo entusiasmo ma è così, è uno dei miei comfort food preferiti e in inverno lo preparo abbastanza spesso! È delizioso da servire come una semplice vellutata, con la pastina e ovviamente fritto… Gli ingredienti che non possono mai mancare in queste preparazioni sono due: il finocchietto selvatico e l’olio buono, oltre alle fave ovviamente!

    Dalla zuppa al finger food…

    A casa mia il macco fritto non si preparava quasi mai, ma un mio amico mi ha raccontato di questa preparazione che faceva sua mamma per “ingannarlo”… per fargli mangiare le fave, senza dirgli che stava mangiando le fave! Fino a quando la signora non è stata tradita proprio da una fava che era rimasta intera… La ricetta che vi propongo è una mia interpretazione, non so se esiste una versione originale di questo piatto, ma così è buonissimo e ogni tanto mi piace prepararmelo.

    La ricetta del macco fritto si può servire come antipasto o contorno, è un finger food siculo e dal sapore intenso che vi farà innamorare del suo profumo e della sua consistenza, croccante fuori e morbida e cremosa dentro.

    Se alle fave preferite i ceci, vi consiglio la ricetta degli stick di ceci, buonissimi e sfiziosi.

    macco fritto ricetta

    Print Recipe
    Macco fritto
    Il macco fritto è una specialità siciliana, rustica e sfiziosa, da servire come antipasto o finger food.
    Voti: 0
    Valutazione: 0
    You:
    Rate this recipe!
    Tempo di preparazione 8 ore
    Porzioni
    persone
    Tempo di preparazione 8 ore
    Porzioni
    persone
    Voti: 0
    Valutazione: 0
    You:
    Rate this recipe!
    Preparazione
    1. Mettete le fave secche ammollo in acqua fredda per almeno 8 ore, per comodità conviene farlo la sera e lasciarle in acqua e coperte per tutta la notte.
    2. Scolatele le vostre fave, sciacquatele sotto l’acqua corrente e poi mettetele in una pentola grande e spaziosa. Coprite le fave con l'acqua e cuocete per circa 30 minuti. Mescolate spesso, togliete man mano la schiuma che si formerà e, se occorre, aggiungete altra acqua, preferibilmente tiepida.
    3. Aggiungete il sale e qualche cimetta di finocchietto selvatico e poi cuocete ancora per 15 minuti, mescolando spesso. Assaggiate ed eventualmente aggiustate di sale.
    4. Frullate il composto con il minipimer e aggiungete un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva, mescolate e fate intiepidire. A questo punto potete gustare la vellutata così oppure aggiungere la pastina e portarla a cottura aggiungendo man mano acqua calda. Per il macco fritto invece si deve proseguire con i prossimi passaggi e soprattutto avere la pazienza di aspettare qualche ora prima di affondare la forchetta nel piatto.
    5. Versate il composto di fave in una teglia coperta di carta da forno, copritela e lasciatela raffreddare per qualche ora, diciamo almeno 3 – 4 ore. Raffreddandosi le fave diventeranno molto compatte.
    6. Trasferite il vostro composto su un tagliere e tagliate il vostro rettangolo di fave a cubetti di medie dimensioni (circa 3 – 4 centimetri) usando un coltello a lama liscia.
    7. Passate i cubetti nell’olio extravergine di oliva e poi nel pangrattato, pressate bene in modo da far aderire la panatura. I cubetti di macco li potete friggere in una padella antiaderente con un po’ di olio oppure mettere in una teglia coperta con la carta da forno e cuocere in forno caldo a 180°C per 25 – 30 minuti.
    Consigli

    Il finocchietto selvatico potete comprarlo e poi pulirlo e metterlo in freezer, in modo da averlo sempre a disposizione. Quando vi serve urgentemente e non potete andare a raccoglierlo nei campi, vi basterà cercare dal fruttivendolo tra la verdura di campagna. Al supermercato non si trova, ma forse è anche questo il bello!

    ricetta macco fritto

    macco fritto siciliano

    LASCIA UN COMMENTO

    Inserisci il tuo commento
    Inserisci il tuo nome

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.